WATERPROOFING - SYSTEM

Sistema Waterproofing-System: impiego di malte cementizie bicomponenti o monocomponenti elastiche impermeabili

1/3

Il contenimento dell’acqua, sia nel caso di spinte positive sia nel caso di spinte negative, può essere oggi risolto in maniera alternativa al classico e tradizionale sistema delle guaine bituminose.

Sistema Waterproofing-System, attraverso l’impiego di malte cementizie rese flessibili dall’aggiunta di lattici di varia natura o adesivi poliuretanici monocomponenti, consente di realizzare un’innovativa impermeabilizzazione a basso spessore su coperture, vasche, serbatoi, piscine, canali balconi e terrazzi, conservando la pavimentazione esistente.

Il prodotto utilizzato è  una malta monocomponente o bicomponente, composta da leganti cementizi, inerti selezionati ed additivi speciali (comp. A) e da polimeri sintetici in dispersione acquosa (comp. B). Miscelando insieme i due componenti si ottiene un impasto facilmente lavorabile, applicabile sia in orizzontale che in verticale, con elevata adesione su tutte le superfici in calcestruzzo e muratura. Ad indurimento completo forma uno strato flessibile ed impermeabile, resistente all’azione di agenti esterni, resistente all’aggressione salina di cloruri e solfati.

CEMENTO OSMOTICO

Impermeabilizzante a penetrazione cristallina

La nuovissima soluzione di impermeabilizzazione a protezione integrale del calcestruzzo per cristallizzazione proposta da Edilsystem  è una miscela monocomponente di cemento, quarzi finissimi, sostanze chimiche attive e catalizzatori; il prodotto viene fornito in polvere e mescolato con acqua forma una “boiacca”, è applicabile a pennello, spazzolone o a spruzzo sempre su superfici umide a rifiuto.

Applicata sul calcestruzzo permette alle sostanze chimiche attive e ai catalizzatori di penetrare all’interno e di reagire con i suoi componenti per formare dei cristalli insolubili che chiudono la porosità e le micro-fessurazioni.

Tale cemento osmotico impermeabilizza e protegge in profondità in maniera permanente tutte le strutture in calcestruzzo, manufatti e materiali contenenti cemento.
Il prodotto penetra nel calcestruzzo utilizzando come veicolo l’acqua sia in spinta positiva che in controspinta. In assenza d’acqua nessuna reazione avviene. A contatto con l’acqua anche molto tempo dopo l’applicazione i componenti chimici si attivano e continuano il processo di penetrazione e di formazione di cristalli insolubili all’interno del calcestruzzo.

Il nuovissimo sistema  interessa l’intero spessore del manufatto e applicato su un supporto umido o bagnato a rifiuto,  reagisce con i composti naturali presenti nel calcestruzzo formando un complesso cristallino che sigilla i pori, i vuoti e le microlesioni fino a 400 micron.

Benefici

  • Penetra in profondità in presenza continua di acqua (circa 30 cm. dopo 60 giorni di maturazione) sigillando le capillarità, piccoli vuoti e microfessurazioni

  • Può essere applicato sia in fase positiva che negativa

  • L’impermeabilità e la protezione chimica rimane anche se la superficie viene danneggiata

  • Completamente efficace anche in presenza delle più alte pressioni idrostatiche

  • Molto più efficace ed economico di altri sistemi tipo membrane o pannelli bentonitici

  • Applicazione senza rischi e a basso costo di posa in opera

  • Aumenta la resistenza alla compressione del calcestruzzo

  • Non è un materiale assoggettato a dissaldature, strappi o punzonature

  • Non richiede protezione durante le operazioni di interramento o di posa di armature metalliche prima del getto successivo

  • Sigilla e fa pontage di fessure con aperture di 0,4 mm

  • E’ permeabile al vapore permettendo alla struttura di rimanere asciutta

  • Resiste agli attacchi chimici (pH3/pH11 con contatto continuo – pH2/pH12 con contatto saltuario) e provvede un’ottima resistenza ai cicli di gelo e disgelo, un’ottima protezione dei ferri d’armatura, si oppone all’acqua contaminata del sottosuolo, all’acqua marina, cloridi, solfati e nitrati

  • Può essere applicato a calcestruzzi esistenti come a calcestruzzi nuovi ancora da maturare

  • Protegge il calcestruzzo e la sua armatura

  • Non è tossico

  • Compatibile con acqua potabile

  • Non necessita di ulteriori tempi di maturazione (eccetto in condizioni estreme di alte temperature e bassa umidità)

Campi d’impiego

  • Serbatoi di acqua potabile;

  • Depuratori e vasche per il trattamento dei liquami fognari;

  • Acquari;

  • Tunnel e Gallerie;

Opere di Fondazione

  • Platee e muri di contenimento;

  • Parcheggi Interrati;

  • Diaframmi;

  • Installazioni industriali;

  • Pavimentazioni;

  • Opere Sommerse;

  • Porti e Banchine;

  • Dighe e sbarramenti;

  • Piscine

POLIUREA

Edilsystem srl rappresenta una reale sicurezza per i propri clienti, infatti è una delle pochissime ditte che può vantare di offrire ai propri clienti garanzia decennale con una polizza assicurativa postuma a rimpiazzo dell’opera sui lavori eseguiti.

Edilsystem srl propone, dopo numerosissime esperienze sul campo, la formazione di manti impermeabilizzanti monolitici ottenuti con membrana elastica poliureica bicomponente, utilizzando, in maniera del tutto innovativa, la poliurea pura o ibrida come soluzione alle molteplici esigenze di impermeabilizzazione.

La Poliurea è un elastomero bicomponente ottenuto dalla miscelazione di isocianati aromatici e speciali ammine flessibili, spruzzata a caldo mediante una pompa riscaldante che pesca i due componenti e li convoglia attraverso tubazioni, anche esse riscaldate, in una apposita pistola all’interno della quale i due componenti vengono prima miscelati e poi spruzzati.

Vantaggi e benefici:

  • rapido indurimento con reazione chimica di pochi secondi ( 6-8 sec)

  • superficie senza giunti con completa assenza di saldature che si possono staccare nel tempo

  • elevata resistenza meccanica e chimica ,all’idrolisi,alla abrasione ,al punzonamento, all’invecchiamento

  • assenza completa di solventi ed inodore

  • pedonabilità dopo 60 secondi e carrabilità dopo alcuni minuti

  • brevi disagi ed interruzioni nei tempi di utilizzo dei locali e delle superfici di intervento

  • altissima deformabilità ( fino al 400/500%)

  • certificato per contatto con acqua potabile

  • superfici perfettamente tinteggiabili in tutti i colori RAL

  • superfici antiscivolo

Applicabile su superfici in:

  • cemento armato

  • calcestruzzo

  • ferro

  • acciaio

  • legno

  • guaine bituminose

  • gres

  • cotto

  • mattonelle in graniglia

  • TNT (tessuto non tessuto)

  • poliuretano a spruzzo o pannelli

  • polistirolo

Campi di applicazione: 

  • Impermeabilizzazioni piane pedonabili o carrabili ( evitando pavimentazioni di finitura)

  • Impermeabilizzazione di marciapiedi, gallerie, ponti stradali

  • Impermeabilizzazioni tradizionali

  • Pavimentazioni industriali esterne ed interne

  • Ripristino di pavimentazioni industriali esterne ed interne

  • Ripristino di vecchie guaine bituminose senza la loro rimozione

  • Impermeabilizzazione e rivestimento vasche di contenimento primario per depuratori, interrati o fuori terra

  • Rivestimento anticorrosivo per vasche di contenimento secondario per impianti speciali

  • Impermeabilizzazione di piscine e vasche idromassaggio

  • Rivestimento di canali fluviali a cielo aperto

1/8

Metodologia di posa:

Applicazione a spruzzo mediante macchina bimixer ad alta pressione ed alta temperatura, appena la miscela viene spruzzata , tramite una pistola airless si solidifica nel giro di pochi secondi.

Preparazione del supporto:

Legno: 

  • Superficie pulita ed asciutta e leggermente ruvida ( carteggiata, pallinata, o sabbiata)​

Cemento armato o calcestruzzo: 

  • Prima dell’applicazione verificare che la superficie sia asciutta, stagionata (umidità non superiore al 15%)

  • La superficie idonea è quella finita tipo al semicivile

  • Nel caso di cemento armato di nuova esecuzione, rasare con malta turapori per ridurre al minimo la presenza dei classici fori da cassero

  • Nel caso di pavimentazioni piano terra nuove o di ripristino, assicurarsi della presenza di barriera al vapore

Grès o ceramica: 

  • Superficie pulita ed asciutta, pallinata o scarificata o resa ruvida da lavaggio acido e con fughe opportunamente ripristinate

  • E’ sempre consigliabile una mano di primer prima dell’applicazione della poliuria, ad eccezione delle vecchie guaine bituminose

Il Sistema Hydro–System utilizza resine poliuretaniche idroreattive – idroespansive, esenti da solventi, specifiche  per sigillare rapidamente e definitivamente, attraverso iniezioni predeterminate, piccole e grandi infiltrazioni d’acqua nel calcestruzzo.

La Resina Poliuretanica Monocomponente utilizzata è ideale per sigillare, attraverso iniezioni, piccole e grandi perdite d’acqua nel calcestruzzo o nelle costruzioni in mattoni, attraverso fessure di tipo statico o in vuoti da colmare in modo rapido e risolutivo. Si tratta di una resina poliuretanica idrofila, idroespansiva, a bassa viscosità, esente da solventi, corredata da uno specifico attivatore accelerante (comp. B) da dosare normalmente al 10% sul peso della resina (comp. A). Il prodotto finale non si gonfia né si restringe se viene iniettato sotto pressione. In un ambiente libero la resina si espande del 2000 % (20 volte il suo volume iniziale) saturando completamente i vuoti presenti nelle murature in calcestruzzo fino ad ottenere una barriera completamente impermeabile. 

Questa tecnologia consente:

  • Impermeabilizzazioni sotterranee (tunnels e sottopassi);

  • Impermeabilizzazioni dighe, acquedotti e gallerie;

  • Impermeabilizzazione ambienti sotterranei (vasche, piscine, impianti di depurazione, vani ascensore, box, cantine, piani interrati).

La soluzione alle infiltrazioni d’acqua.

Vantaggi della resina poliuretanica.

  • È facilmente iniettabile, mediante specifiche pompe manuali od elettriche, tramite gli appositi iniettori a vite;

  • È sicuramente penetrante grazie alla bassa viscosità, ai suoi componenti idrofili ed idroreattivi ed alla sua elevata attività capillare. Penetra e permea fenditure sino ad ampiezze di 0,2 mm;

  • È efficacemente reattiva in quanto, a contatto con l’acqua o con l’umidità, aumenta da 8 a 20 volte il proprio volume iniziale, attraverso un processo di reazione e vulcanizzazione con formazione di una schiuma densa ed elastica, a struttura cellulare, che arresta l’infiltrazione e sigilla ermeticamente la fessura iniettata;

  • È compatibile con tutti i supporti: calcestruzzo, pietre naturali, mattoni, acciaio, laminati, rivestimenti di cavi e materiali da iniezione di natura poliuretanica, eventualmente preesistenti;

  • È caratterizzata da un brevissimo tempo di reazione con l’acquadi circa 30” (*) che può essere accelerato, ove necessario, sino a 15”, aumentando il dosaggio del componente B.

  • E’ un prodotto non infiammabile, senza solventi;

E’ un  prodotto che catalizzato è resistente alla maggior parte dei solventi organici, acidi deboli, alcali e microrganismi (per informazioni

Fasi di intervento.
1.    pulizia e sigillatura delle lesioni e delle superfici adiacenti;
2.    esecuzione delle perforazioni;
3.    installazione degli iniettori a vite;
4.    preparazione della miscela resinosa idroreattiva;
5.    fissaggio del tubo di mandata sull’iniettore a vite;
6.    iniezione della resina idroreattiva;
7.    rimozione della resina fuoriuscita;
8.    pulizia della pompa e degli accessori.


Campi di applicazione.
•    resina studiata per il bloccaggio di infiltrazioni d’acqua con una grande portata e/o una forte pressione idrostatica in lesioni o giunti che siano essi in movimento o no;
•    resina adatta al bloccaggio di infiltrazioni in diaframmi;
•    adatta per il riempimento di fessure in rocce, strati di ghiaia, fessure e vespai in strutture di calcestruzzo soggette ad assestamento o leggero movimento;
•    iniezioni in gallerie in costruzione;
•    iniezioni a schermo oltre strutture porose in presenza di corsi d’acqua ad alta velocità;
•    Impermeabilizzazioni sotterranee(tunnels, sottopassi, dighe e acquedotti, vasche, piscine, impianti di depurazione, vani ascensore, box, cantine , piani interrati).


Le infiltrazioni di acqua vengono risolte attraverso l’iniezione di resine poliuretaniche.
Infatti, la resina iniettata attraverso appositi iniettori (paker) reagisce a contatto con l’acqua e/o con l’umidità interna delle murature innescando una reazione chimica che fa aumentare il volume iniziale della resina fino a 20 volte saturando completamente i vuoti presenti nelle murature in calcestruzzo fino ad ottenere una barriera completamente impermeabile.
 

1/4

1/10

HYDRO-SYSTEM

Nuovi sistemi di impermeabilizzazione per ambienti sotterranei, tunnels, sottopassi, dighe, vasche e acquedotti con resine poliuretaniche idroattive-idroespansive.

  • Pagina Facebook
  • Twitter
  • Pagina LinkedIn
  • Canale YouTube

Seguici anche su: 

TELEFONO

Tel e Fax: +39.075.59.18.115

EMAIL
ORARI DI APERTURA

Lun-Ven: 9 am - 18 pm

EDILSYSTEM SRL

Gli specialisti del consolidamento

Azienda certificata S.O.A. n. 25465/17/00 cat. OG 1 - IV classe - OS21 - IV classe - OG 2 - IV classe

 

 

I NOSTRI SERVIZI 

- Consolidamento terreni e fondazioni

- Perforazioni carotaggi e fondazioni

- Materiali compositi vetro-carbonio

- Consolidamenti e risanamenti strutturali

- Deumidificazione 

- Risanamento strutture in legno 

- Impermeabilizzazione

- Isolamento termico 

- Isolamento e dissipazione sismica

LA NOSTRA SEDE 

Via del Piombo, 4 06134
Ponte Felcino – Perugia Italy

© 2018 by Edilsystem Srl - Via del Piombo 4 - 06134 - Ponte Felcino - Perugia - Italia - p. iva 01944130549 - 

Credits by Sofa'